Scacchi, Dama e GO! Gli Sport della Mente

Martedì 27 ottobre alle ore 16,00 presso la sede del Centro Scacchi Palermo in via Enrico Fermi, sarà possibile giocare a Go grazie all’ iniziativa di Marco Milone, con il beneplacito della Federazione Italiana Gioco GO. Gli appassionati del Go troveranno ogni martedì’, dalle 16 alle 20, un importante punto d’incontro con il gioco millennario orientale. Il Centro Scacchi è lieto di poter ampliare la sua offerta ludica e di condividere sede e attività con il Circolo Damistico Palermitano e la neonata associazione di Go. “Il go, nato in Cina circa 2500 anni addietro e popolare in tutta l’asia orientale, è un gioco da tavolo strategico per due giocatori: a turno si collocano alternativamente pedine (dette pietre) nere e bianche sulle intersezioni vuote di una “scacchiera” (detta goban) dotata di una griglia 19 × 19. Lo scopo del gioco è il controllo di una zona del goban maggiore di quella controllata dall’avversario; a questo scopo i giocatori cercano di disporre le proprie p…ietre in modo che non possano essere catturate, ritagliandosi allo stesso tempo dei territori che l’avversario non possa invadere senza essere catturato. È infatti possibile catturare una pietra o un gruppo di pietre avversarie circondandole completamente con pietre proprie, in modo che non abbiano intersezioni libere adiacenti. Disporre le pietre vicine tra loro permette di rafforzarle a vicenda ed evitarne la cattura; d’altro canto, disporle distanti tra loro permette di creare influenza su tutto il goban. Parte della difficoltà strategica del gioco consiste nel trovare un equilibrio tra queste necessità opposte. I giocatori cercano di soddisfare contemporaneamente le esigenze offensive e difensive e scelgono tra le priorità tattiche e i loro piani strategici. Il gioco termina quando i giocatori passano consecutivamente, indicando che nessuno dei due può incrementare il proprio territorio o diminuire quello dell’avversario.” GO]]>

Leave a Comment